Continua il concreto e fattivo impegno profuso dalla Forze dell’Ordine nell’arginare atteggiamenti contrari alla salute pubblica. La permanenza in zona gialla ha visto una riapertura delle attività commerciali ed una maggiore presenza di cittadini per le strade della città. In questo fine settimana sono state intensificate nelle zone della movida le azioni atte a contenere comportamenti irrispettosi delle norme anti-Covid. 

In tale ambito operativo, la collaborazione intercorsa tra la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza ha consentito, anche grazie al contributo offerto dagli equipaggi della Polizia Locale, della Polizia Provinciale e dell’Esercito Italiano, di dare piena attuazione all’ordinanza disposta del Questore della Provincia di Salerno, d’intesa con i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Durante i servizi sono stati controllati 1.452 esercizi pubblici, 5.117 veicoli e 7.738 persone. Tra queste ultime 55 sono state sanzionate per mancato uso della mascherina o per violazione del coprifuoco; quattro, invece, i titolari di esercizi commerciali multati per mancato rispetto delle normative anti-Covid.

Nei pressi degli esercizi commerciali e dei siti maggiormente frequentati sono stati organizzati costanti servizi di controllo per prevenire e contrastare eventuali risse, contatti troppo ravvicinati, scarso uso delle mascherine, consumo di alimenti e bevande in luoghi chiusi.

Dunque, sebbene sia stato necessario ricorrere a misure sanzionatorie nei confronti di soggetti inadempienti, la maggior parte dei cittadini salernitani e dei ristoratori ha evidenziato senso civico e chiara adesione alle regole di comportamento legate all’emergenza Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*