ImmagineIl Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano – Lagonegro, continua il suo silenzio, voluto, riguardo le attività aventi come oggetto il ripristino della tratta.

“Il periodo politico è piuttosto delicato –  si legge nel comunicato stampa a firma del comitato in questione –  in quanto sono imminenti le Elezioni Europee e per quanto possibile si sta facendo in modo che nessuno strumentalizzi la vicenda a fini elettorali”.

“Le prossime mosse del direttivo sono comunque tutte dipendenti dall’evoluzione dell’avvicendamento ai vertici di FS italiane. L’addio dell’amministratore delegato Mauro Moretti e il posto vacante impediscono – si legge –  di intavolare progetti seri e a lungo termine, mancando una carica dal forte potere decisionale sulla questione”. 

E’ stata invece sollecitata la concessione del Comodato d’uso gratuito in favore del Comune di Lagonegro per la stazione terminale della ferrovia. Con la riapertura dello scalo, l’installazione di obliteratrici e biglietteria self service ed il ripopolamento della zona sottostante al paese anche Lagonegro FS avrà nuova vita in prospettiva futura. Imminente anche l’istituzione di un Totem di promozione turistica, con occhio alla ferrovia, nella stazione di Battipaglia: già autorizzato da tempo, è in fase di realizzazione sotto la supervisione di Giuseppe Verga. 

redazione


Commenti chiusi