Sono trascorsi circa due mesi dalle elezioni dei 10 componenti del Consiglio dei Delegati al Consorzio di Bonifica Integrale Vallo di Diano e Tanagro, ma non sono ancora stati nominati entro i termini i due membri di diritto provinciale e il membro di diritto regionale, impedendo dunque la formazione della Deputazione Amministrativa e la conseguente elezione del nuovo presidente che dovrebbe succedere a Giuseppe Morello.

Per questo motivo questa mattina si è ufficialmente insediato il presidente pro tempore che gestirà il Consorzio fino alle ufficiali elezioni. Si tratta di Giuseppe Fornino, medico veterinario di Padula candidato alle consultazioni di dicembre nella “Lista Fornino” per la seconda fascia. Secondo una norma regionale, infatti, deve ricoprire l’incarico pro tempore il candidato che ha ottenuto più voti nella fascia più rappresentativa (294 preferenze ottenute da Fornino).

Questa è una fase di transizione, – ha riferito il presidente pro tempore del Consorzio ad Ondanews – non si tratta di una presidenza politica. Adesso è importante approvare subito il bilancio e i Piani di manutenzione e di gestione per assicurare non solo la manutenzione del territorio ma soprattutto l’irrigazione che vorremmo far iniziare in anticipo rispetto ai termini consueti“.

Fornino rivolge poi lo sguardo anche al pericolo rappresentato dall’istanza “Monte Cavallo” della Shell. “Faremo voti contro le trivellazioni nel Vallo di Diano – sottolinea – perchè danneggerebbero gravemente le produzioni locali e l’ambiente. Inoltre auspichiamo che la politica del Vallo si muova per sostenere l’emendamento indicato al Parlamento dall’assessore regionale Corrado Matera secondo cui si porrebbe divieto alle trivellazioni nel territorio del Parco Nazionale e nelle aree contigue“.

Fornino annuncia che la propria azione di gestione “continuerà nel solco di quella del passato” e si mostra soddisfatto del risultato elettorale raggiunto. “Ringrazio gli elettori – afferma – e auspico che ci sia presto un’amministrazione definitiva con l’elezione del presidente perchè ci sono tante cose da fare“.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

19/12/2016 – Consorzio di Bonifica Vallo di Diano. Eletti i 10 componenti del Consiglio dei delegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano