Un connubio di grande interesse è quello tra la Banca Monte Pruno e l’intero territorio degli Alburni e del Cilento.

Tra le tante eccellenze non poteva mancare la promozione di uno dei prodotti più interessanti e migliori che caratterizzano l’area di Roscigno e dintorni: l’olio d’oliva.

L’occasione si è tenuta ieri sera nel Borgo di Roscigno Vecchia per dare concretezza a quella che a settembre scorso era solo un’idea mentre oggi si è dato vita ad un progetto che può diventare la vera economia da proporre oltre i confini del territorio.

Una giornata di riflessione sul tema dell’olio d’oliva e della sua valorizzazione che è stata festeggiata simbolicamente ieri con questa nuova produzione che punta ad avere delle caratteristiche di eccellenza per poter stare su un importante mercato.

Presenti all’incontro, tra gli altri, il sindaco di Roscigno Pino Palmieri ed il vice sindaco Bruno Ruotolo, il parroco don Nicola Coiro, il presidente della Pro-Loco Roscigno Vecchia Franco Palmieri, la Banca Monte Pruno con il Direttore Generale Michele Albanese ed il vicepresidente Antonio Ciniello. Presenti inoltre Giuseppe Peduto e Antonino Mennella, due professionisti che stanno supportando il progetto insieme a Carmelo Lorenzo, Giovanni Stabile, Giuseppe e Giovanni Martino, veri propulsori del progetto.

Riguardo la nuova iniziativa sono in corso ulteriori studi per migliorare il prodotto, nonché la sperimentazione di ulteriori processi tecnologici per migliorare la qualità del prodotto finale. Una forma giuridica adatta di gestione completerà questa fase di lancio.

Grazie ai promotori per aver lanciato questa idea – ha dichiarato il presidente della Pro Loco Palmieri – così creiamo qualcosa per il domani, per produrre un bene altamente qualificato. Siamo gente del fare. Ci sono amici che sono qui da Vicenza perché credono in un progetto e nel nostro territorio”.

Sulla stessa linea il Direttore Generale Michele Albanese: “Finalmente a Roscigno – ha dichiarato – fatti e non parole, in perfetta coerenza con l’azione dell’amministrazione guidata da Pino Palmieri. Si presenta un progetto concreto, non uno slogan, ma prodotti veri, testati ed assaggiati. Tutti sono qui per dovere di riconoscenza e senso di responsabilità verso la nostra terra. Nell’ultimo incontro auspicavo la costruzione di una rete, oggi ci siamo. Donne, giovani, amici, Chiesa, Istituzioni dimostrano amore verso Roscigno. Felice perché qui a Roscigno, grazie a loro, si parla di futuro. La nostra Banca per Roscigno c’è e ci sarà sempre”.

Il gruppo operativo, con la Banca Monte Pruno e il Comune di Roscigno al suo fianco, già è al lavoro per le fasi successive del progetto.

– Claudia Monaco –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*