Un colpo di scena quello che si è verificato negli ultimi giorni all’interno della comunità cattolica: don Maurizio Esposito non sarà, per il momento, il parroco di Serre.

Il sacerdote, 43enne alburnino, dopo dieci anni, ha salutato sabato scorso la comunità di Montesano Scalo cedendo il timone a don Donato Varuzza.

La nomina di don Maurizio, con decorrenza dal 1 ottobre 2017, è stata congelata momentaneamente.

A ricoprire il ruolo di parroco reggente, da sabato, sarà don Elia Guercio, parroco della comunità Santo Stefano di Sala Consilina.

Il parroco, 43enne buonabitacolese, lascerà così Sala Consilina dopo due anni dalla sua nomina per ricoprire, temporaneamente, il ruolo di amministratore parrocchiale a Serre.

Toccherà a S.E.Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro stabilire la collocazione definitiva dei due parroci.

E mentre voci insistenti parlano di un possibile ritorno di don Maurizio Esposito nel Vallo di Diano, è stesso il parroco a smentire categoricamente qualsiasi presunta nomina in alcuni comuni del comprensorio.

Smentisco – ha riferito don Maurizio – qualsiasi possibile voce di una mia presunta nomina. Attualmente sono in un periodo sabbatico dopo il mio distacco dalla comunità montesanese. Un periodo fatto di riposo e studio per il conseguimento di un master in attesa di conoscere il mio nuovo percorso“.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.