Raffaele Accetta, Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, ha sottoscritto in nome e per conto dell’Ente con sede a Padula un protocollo d’intesa con 6 nuclei di Protezione Civile del territorio per il ripristino dell’importante servizio riguardante il ritiro e la consegna di farmaci e presidi sanitari al Distretto in questo periodo di lockdown.

L’accordo durerà fino al 31 gennaio 2021 ma potrebbe continuare anche dopo.

In tal modo – spiega il Presidente Accetta – si vuole rendere il prezioso servizio permanente, in aggiunta ad altri servizi che la Comunità Montana potrà erogare nell’ambito della gestione associata di Protezione Civile per tutti i Comuni. Il protocollo sottoscritto sarà inviato oggi al Distretto di Sala Consilina, al Direttore generale dell’Asl di Salerno e ai Sindaci”.

Al più presto i volontari delle associazioni operanti nei 15 comuni del Vallo di Diano, muniti di divise associative e tesserino di riconoscimento, potranno tornare a consegnare porta a porta farmaci, presidi medici e quant’altro, alleviando le difficoltà di chi non è automunito o autonomo, contribuendo a garantire l’isolamento imposto dal lockdown.

Le organizzazioni di volontariato di Protezione Civile impegnate sono: Gruppo comunale di Protezione Civile di Monte San Giacomo, Gruppo comunale di Protezione Civile di Teggiano, Nucleo comunale di Protezione Civile di Sala Consilina, Associazione G.O.P.I. di Polla, Associazione Protezione Civile Vallo di Diano di Padula, Associazione Gruppo Lucano di Protezione Civile di Montesano sulla Marcellana.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano