Ieri pomeriggio, nella sede della Comunità Montana Vallo di Diano a Padula, il presidente Francesco Cavallone ha conferito le deleghe ai due assessori, Gaetano Spano e Antonio Pagliarulo.

Ricordiamo, infatti, che lo scorso 2 marzo il Consiglio generale dell’Ente ha eletto i due componenti della Giunta, riconfermando nell’incarico già ricoperto negli ultimi anni Spano, consigliere comunale di Sassano, e votando anche per l’assessore comunale di San Pietro al Tanagro, Pagliarulo.

A Spano toccherà occuparsi di Forestazione, Attività produttive, Politiche ambientali, Protezione civile, Calamità naturali e Cultura. Lavori pubblici, Trasporti, Agricoltura, Infrastrutture, Servizi comprensoriali, Bilancio e Turismo le deleghe conferite da Cavallone all’assessore Pagliarulo.

“Quello che mi piace sottolineare – dichiara l’assessore Spano – è il clima di collaborazione e di sinergia che è nato tra noi, a mio avviso un ottimo punto di partenza per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Per quanto riguarda la delega alla forestazione, tutelare e accrescere l’immenso patrimonio boschivo del nostro territorio sarà l’obiettivo prioritario, rafforzando l’importanza della montagna in qualità di risorsa strategica e valorizzandone ogni singola caratteristica attraverso interventi mirati. In raccordo con le Amministrazioni, verranno redatti i piani di forestazione attraverso i quali saranno individuate le esigenze prioritarie da mettere in cantiere per ogni singolo comune. Insieme al dottore Curcio si programmeranno i vari progetti P.S.R. per ottenere le risorse necessarie e per una diversificazione della progettualità, dando sempre maggiore importanza alla gestione e alla programmazione di nuove aree verdi fruibili anche come luoghi per attività sociali. Abbiamo deciso con l’assessore Pagliarulo di condividere e dividere le deleghe di turismo e cultura per noi fondamentali per il rilancio del nostro territorio, uno dei tanti servizi al vaglio potrebbe essere un albo delle associazioni comprensoriali in modo da non far accavallare gli eventi ed essere punto di riferimento e confronto per tutte le varie realtà associative. Per le deleghe di protezione civile e calamità naturali la redazione dei piani di emergenza insieme alla collaborazione tra i vari enti ci porterà ad avere una visione unitaria degli interventi da attuare in caso di necessità, anche qui coinvolgendo le varie associazioni riconosciute a livello regionale o nazionale e che tanto si sono spese in questo periodo di totale emergenza. Siamo consapevoli di dover lavorare con impegno e costanza per non deludere le aspettative dei sindaci che ci hanno dato la loro fiducia e di tutti i cittadini del nostro territorio“.

Piena sintonia, dunque, tra i due componenti dell’esecutivo.

Ringrazio prima di tutto il Presidente Cavallone per le deleghe conferite. Porteremo avanti, insieme al collega Spano, il lavoro necessario per raggiungere gli obiettivi indicati nella relazione programmatica del Presidente e del Consiglio generale della Comunità Montana oltre ovviamente agli indirizzi della Conferenza dei Sindaci – afferma l’assessore Pagliarulo -. Relativamente alle deleghe, tutte importanti ed impegnative, ce n’è una che abbiamo volutamente diviso con l’assessore Spano e che riguarda turismo e cultura. Una divisione voluta nelle parole ma che rappresenterà una unione nei fatti e che dovrà tendere a rafforzare la sinergia all’interno della Giunta“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*