sindaci1Ricomincia, da oggi, il programma di scambio di buone pratiche Cilento Took-MC finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico/DPS.

Il progetto di “gemellaggio” vede coinvolte le pubbliche amministrazioni dei Comuni di Tortorella, Camerota, Casaletto Spartano, Morigerati, Piaggine e Rofrano e il Comune di Corinaldo, con il supporto scientifico dell’Università Politecnica delle Marche.

Il team, dopo l’apertura dei lavori e la presentazione del progetto a Tortorella, nel mese di luglio, ora si sposta a Piaggine.

Per quattro giorni, infatti, dal 22 al 25 settembre, una squadra di docenti dell’Università delle Marche, della Katholiecke Universiteit Leuven, di esperti esterni da Bruxelles e una delegazione del Comune di Corinaldo, oltre ai gruppi di lavoro dei sei comuni cilentani coinvolti, sarà al lavoro con lezioni e interventi mirati per iniziare a scrivere un progetto che valorizzi le risorse del territorio e l’offerta turistica.  Quattro giorni di lavoro con lezioni mirate, strategie organizzative e analisi. I primi tre giorni saranno dedicati alla parte teorica, mentre il 25 settembre i lavori si chiuderanno con la visita a tre dei sei comuni coinvolti, Piaggine, Camerota e Rofrano (a luglio il sopralluogo è stato fatto a Tortorella, Morigerati e Casaletto Spartano).

CilentoTook21Un progetto, quello previsto dal programma Cilento Took MC, che punta al miglioramento della visibilità dell’area, a rafforzare la governance e le politiche di sviluppo e a monitorare i flussi e le risorse attraverso un ufficio turistico condiviso.

Il Comune di Corinaldo che farà da modello ai comuni cilentani, ha da tempo intrapreso questo percorso che ha permesso il rafforzamento dell’area interna con ottimi risultati in termini di presenze turistiche, mettendo a frutto le risorse già presenti sul territorio comunale. L’insieme delle azioni intraprese dal comune marchigiano costituiscono un insieme di buone pratiche che saranno trasferite alle amministrazioni dei sei comuni cilentani per permettere loro di intraprendere lo stesso percorso di crescita.

L’inizio dei lavori a luglio a Tortorella. Durante i quattro giorni di lavoro a Tortorella, due giornate sono state dedicate alle lezioni degli esperti. Al tavolo si sono alternati Ernesto Marcheggiani, responsabile scientifico del progetto, Loris Servillo, docente della Katholiecke Universiteit Leuven, Giulio Guarracino, responsabile Ufficio Ance di Bruxelles, Matteo Principi, sindaco di Corinaldo e Paolo Pirani, assessore al Turismo del comune di Corinaldo.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.