Lettera del dottore Gaetano Romanelli sul Commissariamento dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Sala Consilina

Cari Colleghi,

come ex Presidente e vice Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Sala Consilina, mai avrei voluto commentare il Commissariamento del Nostro Consiglio dell’Ordine e la decadenza da Presidente di Nunzio Ritorto, anche per quanto ho lottato per la permanenza ed esistenza del Nostro Ordine, all’indomani della soppressione del Tribunale di Sala Consilina.

Detto questo bisogna chiarire per precisione e correttezza di informazione, evitando ulteriori confusioni, che il decreto firmato dal Ministro Cartabia di nomina del Commissario e di decadenza di Ritorto e del Consiglio non fa altro che ristabilire il legittimo e regolare svolgimento dell’attività amministrativa dell’Ordine. Il Commissario accompagnerà l’Ordine fino alle (auguriamoci prossime elezioni), garantendo il corretto funzionamento e la terzietà dovuta dall’Istituzione.

Tanto precisato mi corre l’obbligo di affermare che la reazione fuori luogo di Nunzio, rispetto ad un legittimo Provvedimento del Ministero di Giustizia, non mi sorprende: addossare le responsabilità agli altri senza analizzare le proprie, di presidente eletto in una lista unica, che dopo soli 3 anni di operato si ritrova a non riuscire a convocare e costituire legittimamente un Consiglio e tenta di trascinare la propria presidenza e visibilità in modo ostinato e contrario alle minime regole di democrazia, avrebbe indotto chiunque a tacere o a una profonda autocritica, non certamente ad attacchi ingiustificati, ma ognuno ha il suo modus operandi.

Tanto era dovuto per rispetto ai Colleghi Iscritti e per il decoro dell’Istituzione. Rimango a disposizione dei Colleghi, come sempre, per eventuali chiarimenti.

– Dott. Gaetano Romanelli –


  • Leggi anche:

28/4/2021 – Commissariato l’Ordine dei Commercialisti di Sala Consilina. Ritorto:”Amareggiato e preoccupato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*