Due visite importanti hanno caratterizzato gli ultimi giorni della sede del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il Presidente Tommaso Pellegrino, infatti, ha accolto a Vallo della Lucania il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Salerno, l’ingegner Adriano De Acutis, e il Generale Sergio Costa, Comandante Regionale dei Carabinieri Forestali.

Due figure di alto rilievo istituzionale in rappresentanza di due Corpi fondamentali per il percorso di tutela e preservazione del patrimonio naturalistico del Parco. Un prezioso lavoro svolto quotidianamente sul territorio da Forestali e caschi rossi che, nei mesi scorsi, hanno dovuto affrontare la problematica dei frequenti e numerosi incendi boschivi, che in poche settimane è diventata una vera e propria piaga per il Cilento, il Vallo di Diano e gli Alburni.

Nel 2017 sono stati 167 gli incendi che hanno mandato in fumo oltre 2500 ettari di patrimonio boschivo nell’area ricadente nei confini del Parco. Proprio su questa tematica il Presidente Pellegrino, incontrando il Generale Costa e il Comandante De Acutis, ha voluto dare avvio ad un percorso comune e sinergico che guardi sia alla prevenzione che all’azione sul campo.

È importante creare questo genere di sinergie – ha dichiarato il Presidente del Parco Nazionale – soprattutto quando è in gioco il controllo del territorio. Servono chiari segnali della presenza dello Stato a maggior ragione quando c’è da tutelare un patrimonio straordinario come quello del nostro Parco mettendo in campo tutte le migliori energie. Ringrazio i Carabinieri, i Carabinieri Forestali, i Vigili del Fuoco, la Guardia di Finanza e tutte le forze dell’ordine con le quali stiamo collaborando in un’ottica di una concreta sinergia“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*