Un episodio intimidatorio è stato denunciato dai membri del “Comitato Boscotrecase” che da anni si occupa della salvaguardia dell’ambiente, dopo la nascita del gruppo nella contrada di Picerno che porta il nome del comitato.

Un coltello con una lama di 19 centimetri è stato trovato davanti al cancello dell’abitazione di uno dei componenti del comitato. Un uomo si sarebbe fermato davanti al cancello e lo avrebbe inserito tra le inferriate.

Il comitato ha denunciato il tutto ai Carabinieri della Stazione di Picerno, che sono intervenuti prontamente e hanno sequestrato il coltello come prova indiziaria e, come sottolineato dal comitato, “non inquinata dalle impronte dei proprietari dell’abitazione”. Ai Carabinieri sono state consegnate le immagini riprese dai dispositivi di videosorveglianza installati presso l’abitazione. Riprese che potrebbero aiutare all’identificazione del responsabile.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Potenza ha intanto notificato il decreto di convalida del sequestro del coltello.

Non siamo disposti a farci intimidire da tali ridicoli atti delinquenziali. Rimaniamo convinti ora più che mai che il nostro territorio debba essere difeso e continueremo a lottare nell’unico modo che conosciamo: nel rispetto della legalità. Quest’ultima minaccia – hanno sottolineato i membri del comitato – non ci spaventa ma ci sprona e avvalora il fatto che questa sia la strada giusta per averla vinta su chi è abituato ad agire in spregio alla legge”.

Già tempo addietro i membri del comitato hanno denunciato altri atti come incendi dolosi, animali domestici trovati morti con una corda al collo oppure avvelenati, false accuse, esposti e denunce infamanti.

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*