Il Consigliere regionale del Pd Donato Pica ha inviato una lettera al Presidente della Giunta Regionale campana, Stefano Caldoro, in merito alla decisione del Governo – che avrebbe già ricevuto l’assenso della Regione Campania – di ridurre dal 50 al 26% il cofinanziamento nazionale ai fondi Ue 2014-2020 per le tre regioni del Sud con minore capacità di spesa: Campania, Calabria e Sicilia.

“Sebbene l’operazione sia consentita dai regolamenti Ue (che per le aree “Obiettivo 1 Convergenza” prevedono un cofinanziamento nazionale minimo del 26%) – riferisce l’on.Pica – è del tutto evidente che il Consiglio Regionale deve essere portato a conoscenza nel più breve tempo possibile di tali rilevanti novità sul piano della potenziale dotazione finanziaria”.

L’on. Pica, nella lettera, ha richiesto tra l’altro “l’audizione in Commissione Trasparenza del Dirigente dell’Autorità di Gestione del POR Campania Fondi FSR al fine di conoscere la reale destinazione delle risorse del ciclo di programmazione dei fondi Ue 2014-2020 non solo rispetto agli assi strategici individuati nel documento diffuso lo scorso 11 luglio – “Regione Campania – POR FSE 2014/2020 – Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione” – ma soprattutto sotto il profilo della strategia complessiva che la Giunta guidata dal Presidente Caldoro intende “attuare nel rispetto del principio della parità delle opportunità di crescita dei diversi territori che ricadono nel perimetro regionale”.

– redazione –


 

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*