claudia gerini giffoni film festivalBlu carpet bagnato per Claudia Gerini e Marco Bocci, che ieri al Giffoni Film Festival hanno incontrato la stampa e i giurati e hanno ritirato il Giffoni Experience Award.

“Non mi sono abituata alla fama: ho mantenuto vivo lo spirito degli esordi, amo le nuove conquiste e ho voglia di vivere pezzetti di tante vite”: così Claudia Gerini che, dopo essere diventata icona del cinema italiano al fianco di Carlo Verdone in Viaggi di nozze, nella sua carriera ha avuto modo di interpretare tanti ruoli diversi, fino ad arrivare a lavorare con Mel Gibson in The Passion. La freschezza e la spontaneità dei giovani presenti l’ha conquistata; il tema “Be different”, poi, le piace e lo coniuga con il dovere di esprime il proprio talento nonostante le difficoltà: “Bisognerebbe puntare proprio sulle particolarità, fare dei difetti il proprio segno di riconoscimento. Be Different è sinonimo di Be rich”. Un periodo fortunato e ricco di impegni lavorativi per l’attrice, che dopo l’estate animerà un programma su RadioRai, Le Spettinate, poi girerà Ultimo burraco a Dubai, una commedia tutta al femminile, mentre a gennaio è prevista l’uscita di un nuovo film, L’Esigenza (Di Unirmi Ogni Volta Con Te). “Un thriller d’amore – ha spiegato – in cui ho il ruolo di una cassiera di supermercato che abbandona il marito per un poliziotto e con lui scappa fino a Parigi dopo aver rischiato di venire ammazzata per gelosia”. marco bocci giffoni film festivalNel cast anche Marco Bocci, tra gli ospiti presenti ieri al GFF.

Sguardo magnetico e barba incolta, il Calcaterra di Squadra Antimafia ha presentato in anteprima Io Rom Romantica, di Laura Halilovic, in cui interpreta il ruolo del coprotagonista Alessandro. Il film racconta la storia di Gioia, una ragazza rom diciottenne che cerca di sfuggire alle tradizioni delle sue origini: vorrebbe la cittadinanza italiana, ama il cinema, ambisce a diventare regista e desidera un amore vero. Bocci, che ha espressamente vietato ogni domanda sul recente matrimonio con Laura Chiatti e sulla vita privata, ha così commentato il lavoro: “L’entusiasmo e la determinazione di Laura mi hanno trascinato. È stata un’esperienza diversa: stare a contatto con un’altra cultura mi ha insegnato tante cose e mi ha permesso di conoscere nuovi amici”.

L’idolo delle teenager Dylan O’Brien, apprezzato per la serie Teen Woolf, a cui è giunto dopo aver raccolto un gran numero di visualizzazioni da youtuber, ha fatto ieri arrivare a Giffoni fan provenienti da ogni parte d’Italia, speranzosi di riuscire a postare un selfie con l’attore americano o avere un suo autografo. O’Brien ha annunciato che sarà protagonista assoluto della trasposizione cinematografica di Maze Runner – Il labirinto, primo capitolo della trilogia fantasy di James Dashner in sala il 18 settembre: il film racconta le avventure di un gruppo di adolescenti che si risvegliano senza memoria in una sorta di labirinto che ospita pericolose creature, i custodi.brian giffoni film festival

Giffoni chiama Hollywood e Richard Gere risponde: oggi è il grande giorno, la star internazionale sarà presente nel pomeriggio e di sicuro lo saranno anche tanti ragazzi e tante mamme, conquistate dal fascino dell’ “ufficiale gentiluomo”.

– Gianpaolo D’Elia –

 


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*