Questa mattina i carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali e di sequestro preventivo, disposta dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania, su richiesta della locale Procura della Repubblica, per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

I destinatari dei provvedimenti sono due uomini, di cui uno sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Celso nel Comune di Pollica,  ed un altro, originario di Battipaglia, a cui  è stato imposto il divieto di dimora nel Comune di Agropoli.

Proprio nella città di Agropoli si è proceduto anche al sequestro preventivo di un’abitazione di proprietà di quest’ultimo, in cui venivano fatte prostituire le donne, per la maggior parte cittadine di paesi dell’Est europeo.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*