Una tra le Diocesi di Teggiano-Policastro e di Vallo della Lucania a rischio “soppressione”? Stando al volere di Papa Francesco l’interrogativo è lecito. Il pontefice, infatti, ha evidenziato la necessità di ridurre il numero di Diocesi presenti in Italia (attualmente 226) al fine di destinare maggiori risorse ai soggetti in difficoltà. Una vera e propria “spending review” della Chiesa, insomma. Del taglio delle circoscrizioni vescovili si sarebbe dovuto discutere in occasione della riunione permanente della CEI, tenutasi qualche giorno fa in Vaticano, ma si è sorvolato sulla questione che, ad ogni modo, dovrebbe essere affrontata a breve.

In caso di effettiva cancellazione, l’attuale territorio relativo alla Diocesi di Teggiano-Policastro, potrebbe essere divisa in due. Fino a Montesano S/M le parrocchie farebbero capo all’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, mentre l’area che ricade nel Golfo di Policastro, dipenderebbe dalla Diocesi di Vallo della Lucania.

Se, invece, ad essere frazionata, dovesse essere proprio quest’ultima, le parrocchie da Vallo agli Alburni ed alla Valle del Calore, rientrerebbero nella competenza di Teggiano-Policastro.

I tempi previsti per le eventuali soppressioni non dovrebbero essere troppo lunghi, “toccando” al massimo la fine del 2015. Tra le Diocesi a rischio ci sarebbe anche quella di Cava-Amalfi. 

– Cono D’Elia –


 

 

Commenti chiusi