Un esemplare di capodoglio, privo di vita e già in stato di decomposizione, è stato ritrovato nella serata di ieri nelle acque del porto di San Marco di Castellabate.

L’animale, di circa 10 metri, morto probabilmente da diversi giorni, potrebbe esser stato trascinato fin nel porto dalle correnti. La carcassa si è, infatti, adagiata proprio sotto la banchina del molo di sopraflutto, all’imboccatura del porto.

Alcune persone del posto, notando l’esemplare, hanno subito allertato la Guardia Costiera.

Toccherà ora agli esperti verificare le cause del decesso per poi procedere alla rimozione della carcassa.

Non è la prima volta che un esemplare di capodoglio viene avvistato nelle acque del Cilento, era già accaduto l’estate scorsa. Stavolta però, purtroppo, l’animale era senza vita.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*