Casalbuono: Nuovo regolamento per decoro urbano e valorizzazione territoriale





























incontro casalbuono 02Si è tenuto ieri sera, presso il centro sociale e culturale di Casalbuono, un incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione Comunale per rendere noto il nuovo regolamento riguardante il decoro urbano, l’igiene ambientale e la tutela e valorizzazione territoriale. A presiedere l’incontro il vicesindaco Italo Bianculli che, alla presenza di alcuni assessori comunali e del sindaco Attilio Romano, ha illustrato ai suoi concittadini in cosa consisterà il nuovo piano.

Tante le novità per Casalbuono che, con questo nuovo piano di “Strategia di sviluppo locale”, come è stato definito da Bianculli, vuole farsi largo nel mondo del turismo del Vallo di Diano.

Fra i punti più apprezzati dai presenti, la nuova  gestione e adozione di aree verdi; infatti, come ha spiegato il vicesindaco: ” Nella gestione del territorio ci deve essere consapevolezza e senso di corresponsabilità da parte di tutti noi cittadini. Crediamo che sia giunto il momento di servirci anche dei privati, delle Associazioni e delle attività commerciali per salvaguardare, gestire e riqualificare il patrimonio storico e le aree verdi”.








Ciò sarà possibile sia grazie alla tassazione IUC ( IMU TARI e TASI) e dalle esenzioni TOSAP, sia attraverso la possibilità da parte dei cittadini di “adottare” delle aree verdi pubbliche. I privati cittadini che lo faranno, verranno ringraziati con un contributo simbolico annuo di 15o euro, utilizzabili per l’acquisto di piante, fioriere e ornamenti vari.

incontro casalbuono 01Altro punto molto apprezzato, è stato quello sulle sanzioni che verranno applicate per il mancato rispetto delle regole su ambiente, rifiuti, viabilità e gestione degli animali perchè, come ha sottolineato Bianculli: “Le regole dovranno diventare il nostro stile di vita”. Multe, dunque, da 50 a 500 euro per chi lascerà i rifiuti fuori dai cassonetti, da 250 a 500 euro per chi abbandonerà i rifiuti in aree verdi e da 500 a 1000 euro per l’abbandono di rifiuti speciali e, alcune aree,verranno dotate di telecamere.

Scatta, inoltre, l’obbligo di registrazione all’anagrafe canina, di condurre gli animali a guinzaglio e, per gli animali da pastorizia, dovrà essere rispettato l’obbligo di museruola. Importante sanzione che andrà da 1000 a 10000 euro per l’abbandono di animali.

Soddisfatto si è detto anche il sindaco Attilio Romano: ” La campagna elettorale è terminata, le chiacchiere non ci interessano, preferiamo concentrarci sulle cose da fare ossia tutelare e valorizzare Casalbuono.Non possiamo solo lamentarci – ha concluso – ma dobbiamo partecipare, dando l’esempio in prima persona al fine di ricreare un punto di tenuta economico per il paese”.

– Sara Maggio –


 































Comments are closed.