Dopo nove anni dall’inizio dei lavori anche Casalbuono ha il suo metano. E’ stata, infatti, accesa ieri sera la simbolica  fiammella blu in piazza Carlo Pisacane a testimonianza dell’opera terminata, insieme al sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca e a gran parte dei rappresentanti delle istituzioni locali.

Un devastante cammino dal punto di vista amministrativo” ha dichiarato il primo cittadino casalbuonese, Attilio Romano, sottolineando che l’ufficio ambiente della Regione Campania ha messo a dura prova il compimento dell’opera, dimostrando che l’entroterra è spesso dimenticato. I lavori erano, infatti, fermi in attesa di continue valutazioni circa l’impatto ambientale.

Parole dure anche dal sindaco Vincenzo De Luca :”oggi nulla è scontato, in una nazione dove non si muove più una foglia portare a termine un lavoro come la metanizzazione è segno di grande lavoro e impegno.” Il primo cittadino salernitano ha poi proseguito invitando il territorio a “far prevalere sempre lo spirito di unità” quale .strumento di forza dell’entroterra.

Si tratta di un impianto costituito da 11 km in media pressione e da 4,5 km, che percorrono il paese, in bassa pressione, per una spesa complessiva di 2milioni di euro, il 50% dei quali pagati da Salerno Energia” ha sottolineato Antonio Ferraro, al vertice di Salerno Energia da circa un anno.

– Tania Tamburro-


.  .


 


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*