casalbuono convegnoSi è parlato di sostenibilità ambientale e agroalimentare di qualità all’incontro a Casalbuono che si è svolto in occasione dell’apertura della sagra del fagiolo. Un momento di riflessione per discutere sul rilancio delle aree interne e delle ampie possibilità occupazionali. L’incontro si aperto con i saluti del Presidente della Pro Loco, Antonio Ponzo e del Vice Sindaco di Casalbuono, Italo Bianculli che ha proseguito ponendo l’accento sulla necessità di salvaguardare il nostro territorio dal punto di vista ambientale attraverso azioni punitive verso chi commette illeciti verso l’ambiente premiando chi, invece, lavora nella giusta direzione. All’incontro ha preso parte anche Attilio Romano, nella duplice veste di Sindaco di Casalbuono e di Presidente del Gal.

Scasalbuono convegno 2i è inoltre discusso della necessità di tutelare i nostri prodotti attraverso un radicale cambio di paradigma culturale con Vito Trotta, Responsabile Regionale dei Presidi SlowFood Campania e Basilicata, argomento pienamente condiviso da Francescantonio D’Orilia, Presidente Fondazione Mida di Pertosa, comune portabandiera del territorio per quanto riguarda l’esperienza del Presidio Slow Food con il Carciofo Bianco. Sulla stessa lunghezza d’onda è intervenuto anche il Presidente della Comunità Montana, Raffaele Accetta, ente promotore del presidio della salsiccia e soppressata del Vallo Di Diano.

Al centro del dibattito anche l’importanza di investire nella sentieristica garantendo una certificazione di qualità anche per le strade dedicate al trekking, in linea con quanto avviene negli altri paesi d’Europa. Si è fatto portavoce di questa necessità Mimmo Pandolfo, Vice Presidente della Federazione Europea Escursionismo, che ha trovato consenso nelle parole del Direttore del Parco Nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Angelo De Vita, il quale ha chiuso l’incontro invitando a non vivere il Parco Nazionale come un vincolo, ma come un valore aggiunto.

– Tania Tamburro –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano