Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha recentemente annunciato di aver distribuito 100mila card che attestano l’avvenuta vaccinazione e che ne verranno stampate altre 4 milioni. “Credo possa essere una cosa importante dare una garanzia, dimostrare che abbiamo zone, comuni, operatori turistici che possono garantire sicurezza” ha affermato.

Gli fa eco il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, Commissario regionale del partito in Campania:”Il Presidente De Luca si preoccupa di stampare le card, mentre ci sono anziani prenotati da un mese che non hanno ancora ricevuto il vaccino, malati oncologici e altri soggetti fragili che non sanno ancora quando è prevista la loro vaccinazione ed operatori della scuola, pendolari residenti in Campania ma che prestano servizio in altre regioni che su un piano vaccinale sono figli di nessuno“.

Un’altra occasione per fare ‘fumo a manovella’, – afferma Iannone – per farsi pubblicità nella disgrazia e spendere qualche altro soldino in vanità. De Luca non ha i vaccini ma pensa alle card di certificazione dell’avventa vaccinazione. Insomma, non ha il pane e pensa alle brioches. Una situazione lunare mentre bar, ristoranti, operatori turistici, palestre, piscine, mondo delle partite iva sprofondano nella disperazione“.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Massimo says:

    Fare il corvo appollaiato sul ramo di una albero secco è facile ,quando non si ha nulla da fare :taccia o accompagni le critiche ad uno straccio di idea alternativa !

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*