A partire dalle ore 19 di lunedì 14 dicembre fino alle 15 di mercoledì 16, la Federazione Italiana Gestori Impianti Carburanti della Campania, così come i colleghi degli impianti di rifornimento delle altre regioni, ha annunciato la chiusura per sciopero.

La decisione si è resa indispensabile per l’indisponibilità del Governo ad inserire le piccole imprese di gestione tra le categorie che beneficiano dei provvedimenti di sostegno inseriti nei diversi Decreti Ristori.

“La distribuzione carburante è classificata come servito pubblico essenziale dovendo garantire la circolazione dei mezzi di emergenza – spiega la Federazione – e per consentire lo spostamento delle persone ed il trasporto delle merci e pertanto i gestori oltre a subire cali drastici del proprio fatturato dovuti alla limitazione della mobilità e al coprifuoco notturno non hanno in nessuno modo potuto contenere i costi di gestione. Una scelta dovuta in quanto tutto questo sta portando al progressivo fallimento delle piccole imprese con conseguenze drammatiche per i livelli occupazionali del settore”.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*