Nella notte un attentato incendiario ai danni di un’azienda del settore automobilistico ha sconvolto Capaccio Paestum.

Ignoti hanno dato alle fiamme tre veicoli , un’auto e due furgoni e hanno tentato di far saltare in aria il capannone della nota azienda specializzata in autoricambi, ma anche autofficina e autolavaggio.

Le sei esplosioni, tutte innescate dalla scoppio di contenitori pieni di benzina, hanno provocato una reazione a catena che ha causato l’incendio dei veicoli, ma che non è riuscita a sfondare le serrande del capannone. A spegnere il rogo sono intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Eboli.

Sull’episodio, di evidente matrice dolosa, hanno eseguito i rilievi del caso i carabinieri del Nucleo Operativo di Agropoli, diretti dal luogotenente Alfonso Cerotto, e dai militari della Stazione di Capaccio Scalo, agli ordini del luogotenente Serafino Palumbo.

Al momento nessuna pista è esclusa, tra cui quella relativa ad un’estorsione o a un regolamento di conti.

Le indagini sono al momento coordinate dai carabinieri della Compagnia di Agropoli, al comando del capitano Giulio Presutti, in collaborazione con il Comando Provinciale di Salerno, diretto dal colonnello Riccardo Piermarini.

– redazione – 


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*