Un bambino extracomunitario di 2 anni, mentre stava mangiando una caramella, l’ha inghiottita rimanendo soffocato.

E’ successo questa mattina a Capaccio nel villaggio “El pueblo“, in via Molino di Mare, che accoglie i profughi extracomunitari.

Secondo quanto riporta il quotidiano online StileTv, i genitori del piccolo, presi dal panico, hanno chiesto subito aiuto allertando i soccorsi. Sul posto è giunta l’unità rianimativa Humanitas di Santa Venere, attivata dalla centrale operativa del 118 di Vallo della Lucania.

I sanitari hanno portato il bambino in località Linora, dove l’eliambulanza del 118 ha potuto prenderlo a bordo e intubarlo.

Si è quindi reso necessario il ricovero d’urgenza presso l’ospedale “Santobono” di Napoli. I medici del nosocomio napoletano escludono che il bambino possa rischiare la vita.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*