Capaccio PaestumCapaccio cambia nome, si chiamerà Capaccio Paestum. Nel referendum che si è tenuto nella giornata di ieri, infatti, ha vinto il “SI” con il 60,68% e con uno scarto di oltre mille voti  (3390 si e 2117 no),  anche se l’affluenza (31%) è stata molto bassa: sono 5.557 i cittadini che si sono recati alle urne su 17.904 aventi diritto. Il referendum non prevedeva il quorum e per vincere bastava la maggioranza assoluta dei votanti.

Soddisfazione è stata espressa dai comitati del “SI” e dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Italo Voza, che da tempo si era fatta promotrice del referendum.

“Con il cambio di nome – dichiara il sindaco Italo Voza – si istituzionalizza la denominazione Capaccio Paestum già usata da alcuni decenni per l’esigenza di far sapere al mondo che Capaccio e Paestum sono una sola identità storica, geografica e istituzionale. Paestum rappresenta la più grande risorsa patrimoniale del comune, non potevamo sottovalutare l’importanza economica del toponimo. Se così fosse stato, avremmo commesso un grave errore per il futuro sviluppo del territorio, e delle attività economiche”.

– redazione –


 

Commenti chiusi