Ancora un episodio di violenza ai danni di animali nel Vallo di Diano. La notte scorsa un cane è stato ritrovato in una strada a San Rufo agonizzante e quasi morente.

Si tratta di Coccolino, un meticcio conosciuto e ben voluto da tutti in paese, che non ha una vera e propria casa ma viene comunque accudito da una famiglia.

A ritrovarlo una ragazza di San Rufo che all’inizio ha subito pensato che il cane fosse morto per le percosse ricevute che hanno causato anche la frattura di due zampette, per le quali Coccolino non riesce più a muoversi.

A seguito del ritrovamento alcuni cittadini hanno raccontato di aver sentito, nella notte tra domenica e lunedì, dei cani abbaiare e di aver visto attorno ad essi delle persone dimenarsi.

Appena Coccolino è stato trovato abbiamo cercato subito di metterlo al riparo e abbiamo chiamato immediatamente il veterinario – racconta Mariagiovanna, la ragazza che se ne prende cura – Sono molto preoccupata per l’accaduto e non capisco come alcune persone si divertano con simili gesti. Abbiamo ricevuto diverse chiamate di solidarietà da parte di cittadini di San Rufo e molti ci hanno anche riferito chi potrebbe essere stato”.

Sono molto amareggiata, simili episodi non dovrebbero mai verificarsi – continua Mariagiovanna – Non riesce a muoversi e non ha smesso un attimo di piangere. Siamo costretti ora a portarlo in una clinica e non ci resta che sperare che vada tutto bene e che Coccolino si riprenda presto”.

– Paola Federico –

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano