In seguito agli incontri che l‘Unità di Crisi sta avendo con tutte le categorie e che proseguiranno anche la prossima settimana arrivano nuove precisazioni dalla Regione Campania.

In merito alla ripresa dell‘attività sportiva del tennis si conferma l’indicazione favorevole della task force, tenuto conto anche di distanziamento e uso non condiviso degli spogliatoi. Per evitare contenziosi con il Governo, l’Unità di Crisi “ha chiesto ai ministeri competenti di condividere questo orientamento”.

Altre regioni hanno consentito la ripresa del tennis “ma con ambiguità e dando il via libera come ‘attività individuale o con un parente’. Si attende quindi solo la condivisione da parte del Governo dell’orientamento della Campania favorevole alla ripresa del tennis”.

Sul commercio da asporto, l’Unità di Crisi ribadisce che la responsabilità del titolare dell’esercizio riguarda “solo i dipendenti dei locali e addetti al trasporto ma non può riguardare eventuali assembramenti sulla strada, fuori dai negozi, la cui vigilanza spetta alle Forze dell’Ordine”.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*