Rifiuti abbandonati nel territorio di Padula.

Continuano le segnalazioni di microdiscariche nel territorio del Vallo di Diano con rifiuti di ogni che invadono anche le zone più rurali.

Sacchetti con rifiuti di ogni genere, plastica, pezzi di elettrodomestici e materiali ingombranti sono stati segnalati nei pressi dell’ex ferrovia ma anche in località Iscamezzana, ai confini con Sassano. Presenti, purtroppo, anche gli “immancabili” pneumatici in disuso e, nei pressi del fiume Calore, ai confini con Buonabitacolo, la mano umana ha colpito abbandonando un materasso ed un frigorifero.

Si tratta di segnalazioni che spesso giungono dai cittadini che si imbattono in spettacoli indecorosi dopo passeggiate nelle zone di campagna o nei pressi dei fiumi: posti dove la natura dovrebbe rimanere incontaminata.

Il metodo della raccolta differenziata è ormai adottato in tutti i comuni del Vallo di Diano ma, purtroppo, molte persone decidono di scegliere la strada più semplice e veloce abbandonando rifiuti: va sottolineato, ancora una volta, che si tratta di un reato penale.

L’auspicio è di potere arginare questo fenomeno che rischia di contribuire a danneggiare un territorio che può vivere di eccellenze agricole, bellezze e turismo: anche per questo, l’invito agli Enti è di incentivare i controlli per multare e punire chi abbandona i rifiuti.

I lettori potranno continuare ad inviare le segnalazioni alla nostra redazione scrivendo a info@ondanews.it o al numero 334/3676720

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*