A.G., 36enne di Campagna, è stato arrestato per estorsione e minacce alla ex compagna. Come si legge sul quotidiano La Città di Salerno, l’ordine di arresto ai domiciliari è stato eseguito dai Carabinieri della locale stazione, guidata dal luogotenente Vincenzo Pessolano, su ordine della Procura di Salerno, diretta dal procuratore Corrado Lembo.

L’uomo è accusato anche di rapina e stalking ai danni della donna, madre del dodicenne che ha fatto scattare le indagini a carico dell’ex compagno della madre. Il ragazzino, a settembre, ha chiamato i Carabinieri al 112 e ha denunciato la scomparsa della mamma, che era uscita di casa senza farvi ritorno. Le indagini dei militari condussero in località Piantito, dove il 36enne aveva portato la donna, di origini lituane e medico in patria, picchiandola e costringendola a consegnargli del denaro.

La vittima ha in seguito testimoniato che, spesso, l’uomo le intimava: «Ti faccio passare il più grande guaio della tua vita».

A seguito delle indagini i Carabinieri hanno accertato che l’uomo solitamente faceva scenate di gelosia, inseguiva e minacciava la donna e, per due volte, l’avrebbe anche picchiata. Il metodo era sempre lo stesso: la faceva scendere in strada per parlare in auto e lì la pestava per farsi dare del denaro.

Tra le prove presentate al gip i referti medici che attestano le lesioni subite dalla donna lituana.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*