Si è svolto oggi pomeriggio presso la chiesa di San Giuseppe e San Michele Arcangelo a Campagna, il funerale di Antonio Fiorillo, il centauro salernitano di 32 anni, morto sabato scorso a bordo della sua moto, in un incidente stradale avvenuto in Basilicata.

All’addio al giovane centauro della Valle del Sele c’erano tutti, amici e parenti. Al grido di dolore straziante e composto di mamma Assunta, di papà Cosimo e della sorella Katia, si sono aggiunti i ricordi e le lacrime degli amici che hanno perso il compagno dei viaggi in moto e il collega di lavoro.

Nato a Laviano, Antonio e la sua famiglia si erano trasferiti in località Quadrivio di Campagna da qualche anno dove il 32enne aiutava il papà nell’azienda di famiglia. Amante dei viaggi, della vita e appassionato di motociclette, il giovane trascorreva il suo tempo libero a bordo della moto. Una passione che coltivava sin da piccolo e che gli è costata la vita.

L’incidente è avvenuto sulla strada statale Appia tra Pescopagano e Castelgrande.

Era il primo pomeriggio quando il 32enne che si trovava in moto in compagnia di altri centauri a Castelgrande, ha perso il controllo del mezzo, finendo fuori strada e schiantandosi al suolo. Nell’impatto, è morto sul colpo. Inutili i tentativi dei sanitari del 118 di rianimare il giovane. Trasportata presso l’obitorio dell’ospedale San Carlo di Potenza, la salma ieri è stata sottoposta all’autopsia i cui risultati saranno pronti tra qualche giorno e faranno chiarezza sulla causa del decesso.

Oggi per le città di Laviano e Campagna è il giorno del lutto e del dolore. Istituzioni, amici e parenti si sono recati alle esequie del giovane svolte dall’agenzia funebre Maff, per l’ultimo saluto al centauro amico di tutti e per stringersi al dolore della famiglia.

– Mariateresa Conte 


  • Articoli correlati:

22/10/2017 – Tragico incidente in moto. Campagna e Laviano piangono per la morte del giovane Antonio Fiorillo

21/10/2017 – Tragico incidente tra Castelgrande e Pescopagano. Perde la vita giovane centauro di Campagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano