Campagna: Accuse contro Don Stanzione, scoppia il caso. La comunità parrocchiale si divide



































https://farm6.staticflickr.com/5560/14804141598_57dde2600e_z.jpgUn vero e proprio fulmine a ciel sereno quello che si è abbattuto nella tranquilla città di Campagna e che ha diviso i fedeli della parrocchia di Santa Maria La Nova. L’episodio vede al centro delle cronache Don Marcello Stanzione, angelologo di fama mondiale e  scrittore, per una presunta serie di denunce, accuse e indagini a suo carico su segnalazione di alcuni  fedeli e sulle quali indagherebbe la Curia; episodio nettamente smentito dal sacerdote ma che sta scuotendo la curia arcivescovile dell’intera diocesi di Salerno-Campagna-Acerno.

A scatenare l’ira di un gruppo di fedeli sembrerebbero essere state le scene del film “Amare gli Angeli” destinato agli Usa e girate nella parrocchia il mese scorso. Sembrerebbe, infatti, che il vescovo Luigi Moretti non avrebbe autorizzato il parroco a filmare l’attività. Ed è proprio secondo alcuni fedeli che Don Stanzione avrebbe impedito ai parrocchiani di accedere ai Sacramenti durante le riprese, affermazioni nettamente smentite dal regista autore del docu-film sugli angeli, Luca Guardabascio: “Abbiamo girato nelle ore in cui la Chiesa era chiusa e prima della Santa Messa – spiega – L’ultima domenica di riprese infatti, c’era la celebrazione di un anniversario di matrimonio e abbiamo girato la scena mentre don Stanzione celebrava con i fedeli”.

E sulla vicenda relativa alla presunta disobbedienza del parroco scaturita dal divieto impartito dal Vescovo di tenere conferenze per la presentazione dei suoi libri e  dei loro rapporti ostici, don Stanzione chiarisce: “Io e Mons. Moretti siamo in ottimi rapporti – ed aggiunge – sono sgomentato da quanto riportato dalla stampa”. In questo momento infatti, Don Stanzione si trova in Sardegna e raggiunto telefonicamente spiega: “Sono 15 anni che vado in Sardegna con il placet del vescovo e qui aiuto un anziano sacerdote 80enne di Palau nella celebrazione della Messa” e a chi lo accusa di aver fatto un documentario che esaltasse la sua persona, il sacerdote ricorda Il documentario parla degli angeli e della loro vita, non è dunque un’esaltazione alla mia persona” .








campagna e gli angeliMa le polemiche non finiscono qui: altre indiscrezioni trapelate dagli ambienti salernitani parlano di una presunta violazione del segreto legato alla confessione  sulla quale graverebbe un’indagine in Vaticano e di altre presunte indagini interne da parte dell’arcivescovo di Salerno il quale avrebbe aperto un dossier sul prelato.

Accuse, queste, tutte da confermare e sulle quali Don Stanzione taglia corto: “Le notizie trapelate sul mio conto sono soltanto chiacchiere”.

Intanto a Campagna si alternano le tante manifestazioni di solidarietà in sostegno al sacerdote.

– Mariateresa Conte –


 





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*