Due imprenditori, Clemente e Carlo Menzione di 52 e 29 anni, sono stati arrestati questa mattina dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata con l’accusa di riciclo di denaro della camorra.

Sequestrati anche beni mobili e immobili tra cui l’agenzia di spettacoli Music Live di Torre del Greco (Napoli) che organizza eventi ed esibizioni, in Campania e in Basilicata, gestendo numerosi artisti, tra cui cantanti e famosi cabarettisti campani come Gigi Finizio, Natale Galletta, Ciro Biondino, Enzo Fischetti, gli Arteteca e altri diversi volti noti del programma “Made in Sud”.

Nel corso delle indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, i militari dell’Arma hanno scoperto una serie di investimenti immobiliari dei due imprenditori vicini al clan Di Gioia, effettuati con denaro proveniente da attività illecite. In manette anche Francesco Licastro, accusato di minacce gravi a un imprenditore di onoranze funebri che aveva denunciato estorsioni ad opera dei clan della cittadina a Sud di Napoli.

I tre indagati sono accusati, a vario titolo, di reimpiego di denaro di illecita provenienza, trasferimento fraudolento di valori e di violenza o minaccia per costringere a commettere un reato, tutti aggravati dal metodo mafioso.

Tutti gli artisti ovviamente sono completamente estranei ai fatti.

– redazione –


Commenti chiusi