Il Comando Stazione Forestale di San Giovanni a Piro ha posto sotto sequestro preventivo un’area di circa 5000 metri quadri, sita in località “ Tuvolo-Giardino” nel comune di Camerota, destinata a zona PIP ma di fatto adibita a discarica abusiva. Il sito di proprietà comunale veniva utilizzato illecitamente come discarica mediante l’abbandono e il deposito di rifiuti di vario genere, tra i quali rifiuti pericolosi.
Durante il sopralluogo all’interno dell’area, sono stati rinvenuti cumuli di rifiuti in plastica, legno e ferro, elettrodomestici fuori uso, cumuli di catrame, manufatti in amianto (eternit), terre e rocce da scavo, ma anche numerosi veicoli  in evidente stato di abbandono. Concluse le indagini e gli accertamenti di rito, le Giubbe Verdi hanno denunciato sette persone per illecita invasione ed occupazione di suolo pubblico e per la realizzazione abusiva di discarica.

Gli uomini del Comando Stazione Forestale di San Giovanni a Piro, a seguito di segnalazione, hanno inoltre riscontrato in località “Capocanto”di Camerota rifiuti misti provenienti da attività di demolizioni edilizie, altri cumuli costituiti da lastre contenenti fibre di amianto e residui vegetali di potature e sfalci.

I rilevi effettuati tramite strumentazione GPS hanno consentito di appurare che l’area, esposta alla pubblica fede poiché non recintata, è di proprietà del Comune di Camerota ed è stata posta sotto sequestro.
Entrambe le operazioni, partite da segnalazioni di privati cittadini, rappresentano un vivo esempio di collaborazione vincente tra cittadinanza ed Istituzioni.

– redazione –


 

 

 

Commenti chiusi