calcio valdianoAl Valdiano non riesce il poker di vittorie ma egualmente smuove la classifica centrando un pareggio sul campo del Real Pontecagnano.

Un risultato che se da un lato va letto in modo positivo, visto che fa incamerare un punto, dall’altro lascia spazio ad alcune riflessioni: i picentini che finora hanno vinto solo una volta e che palesano molti problemi a conferma di un organico non eccelso e che per buona parte della ripresa hanno giocato in inferiorità numerica, avrebbero dovuto indurre Giordano & c. a puntare al piatto ricco, invece così non è stato ed alla fine ne è venuto fuori un pari che appare come un brodino riscaldato e che ha il sapore di una buona occasione sprecata per mettere altri tasselli nel mosaico che si chiama salvezza. Era importante fare il colpo grosso nell’impianto picentino, anche per dare un’ulteriore spallata ad una possibile antagonista che punta allo stesso obiettivo salvezza.

Il bilancio dopo un terzo della stagione tutto sommato può essere considerato positivo, anche se d’ora in avanti fino al termine del girone d’andata si presenta proibitivo e da far tremare i polsi. La truppa di Tudisco dovrà affrontare in sequenza tutte le big. Si inizia domenica con la capolista Gragnano che si presenta al “Vertucci” di Teggiano nel ruolo di leader.

In casa azulgrana comunque si è consapevoli che inizia la fase più difficile della stagione sportiva ed esserci arrivate in una posizione di classifica tranquilla consente loro di giocare senza nessun timore anche contro team certamente più attrezzati e che puntano al grande salto.

“Giocheremo con tutte senza paura – dice il team manager Donato D’Aguanno – poi al termine della prima fase trarremo le conclusioni. Finora siamo soddisfatti del cammino fatto dalla squadra che da matricola ha superato indenne lo scotto del noviziato nel massimo torneo regionale. L’auspicio e che si possa continuare su questa strada. E per farlo c’è bisogno di tutte le componenti a partire dai tifosi che invito ad accorrere numerosi domenica al “ Vertucci” per spingere la squadra a centrare una prestigiosa affermazione”.

– Gerardo Lobosco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*