valdiano calcio1L’approccio per il Valdiano nel massimo torneo regionale di eccellenza fa segnare rosso. Dopo la battuta a vuoto nel turno inaugurale sul campo del Faiano, è incappato anche nel passo falso interno nel primo dei 4 match infrasettimanali che si giocheranno in questa stagione.

C’era grande attesa a Teggiano per lo storico debutto sul campo amico del “Vertucci” che, nonostante il giorno lavorativo, ha richiamato sugli spalti un buon numero di tifosi i quali non hanno voluto mancare all’appuntamento ma che speravano in un esito diverso questo storico evento sportivo per “la città della Principessa Costanza”. Invece, a rovinare la festa ci ha pensato il San Tommaso, compagine di Avellino che, con una rete nelle battute iniziali siglata da Avallone (nell’occasione, da registrare uno sciagurato intervento del difensore Giordano accompagnato da un non proprio impeccabile portiere Faggiano, apparso in ritardo) ha guastato i piani dei tifosi azulgrana.

A Di Giacomo e soci poi non sono bastati l’orgoglio e la generosità messa in campo negli 88 minuti più i 4 di recupero per raddrizzare la contesa e così è arrivata la seconda sconfitta in altrettante partite giocate. Quest’altra battuta a vuoto ha ancora una volta fatto emergere le carenze nell’organico a disposizione di Tudisco il quale a fine gara pur apprezzando la prova dei suoi: “Soprattutto voglio fare un plauso agli under” ha rimarcato anche il fatto che c’è bisogno di apportare degli innesti soprattutto nel reparto centrale dove si sono evidenziate le maggiori difficoltà: “Ma non ci interessano mercenari” ha tenuto a precisare.

valdiano calcio 2“Ora abbiamo tre giorni per ricomporre i cocci e proiettarci alla sfida con l’Eclanese”. Anche in questo caso si tratta di uno scontro con una potenziale concorrente che lotterà per la salvezza. Ma purtroppo non arrivano buone notizie dall’infermeria: oltre a dover rinunciare al bomber Morea (ne avrà per un mese a causa della pubalgia) anche Spinelli potrebbe saltare la sfida in terra irpina a causa di problemi agli adduttori mentre è certa l’assenza di Coronato che dovrà scontare un’altra giornata di squalifica.

Una situazione di emergenza a cui il tecnico azulgrana cercherà di far fronte affidandosi ai suoi giovani under. Intanto, sabato 27, alle ore 21, in occasione dei festeggiamenti di San Cono patrono di Teggiano e della diocesi, è prevista la presentazione della squadra che salirà sul palco allestito nella piazza centrale della “Città Museo” per presentarsi ai suoi tifosi. I più scaramantici sono pronti a chiedere l’intercessione del Santo Protettore.

– Gerardo Lobosco –


Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*