Con le dimissioni del presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, il calcio italiano vive un momento di grande incertezza dopo la deludente prestazione della Nazionale nei mondiali Brasiliani. E la ricerca di una nuova guida in queste settimane che si sono susseguite alla decapitazione dei vertici federali, riguardano da vicino anche i “dilettanti” che sono balzati al centro dell’attenzione dei media nazionali, per la candidatura annunciata a ricoprire la massima carica di Carlo Tavecchio, numero uno del movimento che vanta il maggior numero di tesserati, e già vice di Abete. E per sostenere la candidatura di Tavecchio, in questi giorni si stanno svolgendo le assemblee regionali.

In Campania, le società si sono ritrovate a Napoli all’Hotel Ramada, sotto la puntuale ed impeccabile regia del presidente Enzo Pastore il quale, oltre a ricordare il ruolo svolto dal comitato nella crescita del movimento, ha sottolineato il ruolo svolto dal consigliere federale Salvatore Colonna, per il quale è stata votata in modo plebiscitario la riconferma nel ruolo all’interno del governo del calcio nazionale.

L’assemblea napoletana è servita anche per premiare le squadre che hanno vinto i campionati nelle ultime due stagioni. E tra queste va segnalata la presenza di alcuni dirigenti valdianesi tra i quali il direttore sportivo del Valdiano Paolo Vertucci che, prima di ritirare l’ambito trofeo per la promozione in eccellenza, ha portato il saluto del club presieduto dal patron Carmine Cardinale, ribadendo il sostegno a Tavecchio nella corsa al vertice della Federcalcio ed ha auspicato che a questa nomina possa fare seguito quella di Colonna, al vertice dei dilettanti nazionali.

Ai lavori ha preso parte anche il presidente del Claravì Sala Consilina Vincenzo Spinelli che ha ritirato il premio per la vittoria del campionato di calcio a 5 di serie D. L’assemblea si è chiusa con la consegna degli attestati a tutti partecipanti ai corsi di dirigente sportivo tenuto nella passata stagione nelle cinque province campane.

– Gerardo Lobosco –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*