Il Valdiano mantiene l’imbattibilità in questo girone di ritorno ma ancora una volta, ed è la terza in sette giornate, che viene fermato sul pareggio senza reti, e a farlo è stato il Volcei. Una situazione che ha consentito alle inseguitrici Real Pontecagnano e Costa D’Amalfi di accorciare ed alimentare le speranze di un aggancio.

In particolare, la formazione della costiera che mercoledì deve recuperare la gara con il fanalino Evoli,  potenzialmente potrebbe ridurre a sole quattro lunghezze il ritardo dagli azulgrana di Tudisco. Un rallentamento che però non sembra preoccupare il patron Carmine Cardinale, che rimane sereno e consapevole che l’obiettivo alla fine sarà centrato. Stesso pensiero per il presidente Antonio Morena, che nutre grande fiducia. Per il miglior attacco del girone, rimanere a secco per tre volte non è proprio il massimo, ma a disposizione della truppa di Tudisco qualche attenuante va data; in particolare, le assenze di attaccanti di ruolo e l’impiego parziale del rientrante bomber “Pugliese” Morea non potevano risolvere di colpo l’astinenza che in questa seconda fase della stagione si sta evidenziando con una certa frequenza.

Si riparte da un incoraggiante + 4, ma d’ora in avanti non sono consentite altre distrazioni, pena il rischio di lasciare la leadership alle agguerrite antagoniste che invece continuano nella loro lenta ma costante risalita. Ora, la possibilità di riprendere a vincere viene data dal calendario che le offre due gare al “Vertucci” con Miranda e Picciola e con la prospettiva di mettere 6 punti in cascina e tenere a distanza le ambizioni di Costa D’Amalfi e Real Pontecagnano. Chi invece ormai sembra abituato alla sconfitta è il Real Vallo, che cade per l’undicesima volta consecutiva. Questa volta, a passare all’incasso è stata la Rocchese che ha vinto al “Cardiello” in modo netto nel punteggio (1-3) e che ha reso ancora più acuto il problema per i rossoblu del tecnico Gentile. Alle spalle resta il solo Evoli ma, di questo passo, evitare l’ultimo posto appare davvero un’impresa difficile.

– Gerardo Lobosco –


 

Commenti chiusi