valdiano calcioContinua la striscia positiva per il Valdiano che rallenta ulteriormente la corsa del Sant’Agnello, terza forza del girone B di eccellenza e che, dopo il pari che gli azulgrana teggianesi le hanno imposto, vede sempre più allontanarsi la vetta che resta saldamente nelle mani del Gragnano, con la Scafatese che cerca di tenerne il passo.

Il tecnico Tudisco, che per l’occasione recuperava tre pedine di spicco come Somma, Morea e Di Giacomo, però tutti non al top dopo gli acciacchi che li hanno tenuti fuori nelle ultime giornate (il bomber di Nocera Inferiore, ha giocato con una speciale maschera protettiva per non subire traumi dopo la frattura dello zigomo ndr), schiera la migliore formazione per contrastare i partenopei e l’intento lo trova appieno.

Alla fine n’è venuto fuori un pareggio a reti inviolate che è stato accolto con favore non solo dal trainer siciliano, ma anche dal pubblico accorso al “Vertucci” che a dispetto dello 0-0 ha potuto assistere ad una bella gara rimasta sul filo dell’incertezza fino al triplice fischio.

valdiano classificaQualche rammarico resta in casa del Valdiano che per circa mezz’ora nella riperesa ha giocato con l’uomo in più e nei minuti finali anche con la doppia superiorità numerica per le due espulsioni rimediate dal team della costiera sorrentina ma senza avvantaggiarsene.

Ora, a 180’ dalla conclusione del girone d’andata, il bilancio viene giudicato in modo positivo da parte di Tudisco, il quale ha detto: “Sono soddisfatto dei ragazzi. Ora affrontiamo queste due partite che ci attendono nei prossimi dieci giorni: prima sul campo della Nocerina e poi sul nostro campo nel match infrasettimanale con la Palmese. Ci attendono due partite difficili – ha concluso – ma noi contiamo di portare a casa il massimo e se continuiamo ad esprimerci su questi livelli possiamo pensare di chiudere bene questa prima parte della stagione dove nessuno regala niente”.

Intanto da oggi si riapre il mercato e anche per il Valdiano si annunciano novità soprattutto in chiave under.

– Gerardo Lobosco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*