L’Anas ha programmato i lavori per i viadotti Calibri, Massavetere e Ficarola lungo la Strada Statale 19/Ter “Aulettese” nel territorio comunale di Caggiano. Tali lavori prevedono un’interruzione del transito ai mezzi con massa superiore alle 3,5 tonnellate nel tratto dell’arteria compresa tra il km 8,570 ed il km 11,000.

Dunque una limitazione che provocherà enormi disagi ai cittadini, al trasporto scolastico e soprattutto alle aziende collocate lungo questo tratto di strada.

“Si tratta di una situazione incresciosa e soprattutto problematica da molti punti di vista. Questa ordinanza crea gravissimi risvolti sulle attività produttive locali ubicate lungo il tracciato, già svantaggiate dagli effetti dell’emergenza epidemiologica in atto, a cui si aggiungono gravi ripercussioni legate alla mobilità ordinaria e scolastica, poiché i percorsi alternativi sono compromessi dalle condizioni metereologiche avverse che caratterizzano i mesi invernali e li rendono poco percorribili – dichiara il sindaco Modesto Lamattina Nei giorni scorsi insieme ai Sindaci di Auletta e Salvitelle e con il Presidente della Comunità Montana Tanagro, Alto e Medio Sele abbiamo incontrato a Potenza il Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Salvatore Margiotta, che ci ha assicurato un intervento da parte del Governo con ampie garanzie per un’esecuzione celere dei lavori”.

Questa mattina si è svolto un tavolo di confronto con il Prefetto di Salerno Francesco Russo, i responsabili dell’Anas e gli Enti territoriali interessati, dietro una richiesta urgente da parte del sindaco di Caggiano.

Abbiamo chiesto un programma dei lavori sicuro, serio e risolutivo nel minor tempo possibile. Considerando la criticità di alcune zone interessate nel tratto dei lavori, in cui sono presenti aziende che avranno problemi con lo svolgimento delle normali attività, ci stiamo adoperando per trovare delle soluzioni per la viabilità durante i lavori e domani avremo un altro incontro con il Prefetto di Salerno – conclude Lamattina- Intanto abbiamo ottenuto i finanziamenti per i progetti di messa in sicurezza dei ponti non utilizzabili per i danni causati dal dissesto idrogeologico e proprio in questo periodo è stato aperto il bando di gara per i lavori del vecchio ponte in località Calabri per un valore di circa 650mila euro e che prenderanno il via la prossima primavera”.

– Rosanna Raimondo –


  • Articolo correlato:

17/11/2020 – Ispezione dell’Anas sulla S.S.19 Ter. Dal 23 novembre al via i lavori sui viadotti nel territorio di Caggiano

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*