I consiglieri di minoranza, Mauro Cafaro, Giuseppe Cafaro e Marianna Luordo, hanno presentato un esposto a causa di “un notevole riversamento di acqua potabile presso la vasca di accumulo e i terreni circostanti, ubicati in area sottostante alla centrale di sollevamento in Località Mattina”.

Nella denuncia presentata ai Carabinieri della Stazione di Caggiano, i consiglieri si interrogano sulla provenienza dell’acqua potabile dispersa, nello specifico se “provengono direttamente dalla centrale di sollevamento oppure dalla conduttura adduttrice, proveniente da Sant’Antuono e che alimenta la medesima centrale, anche in considerazione del fatto che lungo la predetta tubatura e a monte della stazione di pompaggio risulterebbe installata una saracinesca di manovra”.

La situazione risulta inaccettabile per i consiglieri di minoranza, specie nel periodo di emergenza idrica che sta creando disagi ai cittadini di Caggiano da molto tempo.

L’esposto è stato presentato anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro.

– Rosanna Raimondo –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano