Il Comune di Caggiano dal prossimo 1 agosto non si affiderà più alla Ergon spa, bensì provvederà in proprio alla raccolta dei rifiuti porta a porta ed allo smaltimento.

Inoltre assumerà i due dipendenti della Ergon impiegati nel cantiere di Caggiano. La decisione è stata adottata dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Caggiano alla luce della situazione critica nella quale versa la società partecipata del Consorzio di Bacino Salerno 3 che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in diversi comuni del Vallo di Diano.

In particolar modo si tratta delle gravi difficoltà economiche derivanti dalla mancata corresponsione di numerose mensilità da parte della Ergon ai due dipendenti che nonostante ciò continuano comunque svolgere il loro servizio. I due lavoratori hanno dato la loro disponibilità ad essere inquadrati nella dotazione organica del Comune tramite mobilità volontaria, fino a quando non verrà avviato il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti da parte del soggetto aggiudicatario della gara indetta dall’Autorità di Ambito Ottimale.

E’ stato lo stesso Commissario Liquidatore della Ergon a dare il suo benestare alla gestione in proprio dei rifiuti da parte del Comune ed all’assunzione dei due lavoratori impiegati presso il cantiere di Caggiano. La decisione del Comune porterà ad un risparmio di spesa stimato intorno al 40% rispetto al corrispettivo riconosciuto alla Ergon per lo stesso tipo di servizio.

– Erminio Cioffi –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*