Un servizio di trasporto locale “a chiamata” verso centri d’interesse, tra cui ospedali e scuole e destinato a lavoratori, studenti ed anziani. E’ quanto disposto dal Comune di Caggiano, quale paese capofila della gestione associata del servizio con i Comuni di Auletta e Salvitelle. A tal riguardo la Comunità Montana Tanagro-Alto e Medio Sele, a seguito di apposita richiesta, ha provveduto all’assegnazione, tramite comodato d’uso a titolo gratuito per 2 anni, di un minibus di proprietà.

“Il Comune di Caggiano – recita la relativa delibera – è penalizzato da un isolamento peggiorato negli ultimi anni a seguito della soppressione di alcune linee di trasporto a servizio del territorio. Tali soppressioni causano enormi disagi ai viaggiatori, in particolare nell’espletamento di pratiche sanitario-amministrative. A seguito della Conferenza dei Sindaci tenutasi a Caggiano – si legge ancora – è stata disposta la gestione associata del servizio di trasporto locale e l’istituzione di un servizio a chiamata verso centri d’interesse quali ospedali, la stazione ferroviaria di Buccino, per le tratte verso Potenza, nonché per assicurare il trasporto verso l’ospedale e le scuole di Potenza”.

Il servizio “a domanda” è configurabile come una forma intermedia tra il trasporto pubblico tradizionale ed il taxi e prevede che l’utente prenoti la corsa per telefono e  venga prelevato da un pulmino a casa o alla fermata dell’autobus più vicina. E’ previsto il pagamento di una tariffa uguale o poco superiore a quella di un biglietto dell’autobus e si condivide la corsa e la destinazione con altri passeggeri.

– Cono D’Elia –


 

Commenti chiusi