Immagine di repertorio

E’ giallo sulla morte di un 59enne ceramista salernitano che ha smesso di vivere giovedì mentre si trovava ricoverato nel reparto di Rianimazione dell‘ospedale “Ruggi”.

Come si legge su “Il Mattino” l’uomo, nella mattinata dello scorso 25 luglio, era caduto dalla bicicletta mentre percorreva una strada di San Cipriano Picentino. Ricoverato d’urgenza a causa di una grave commozione cerebrale, è morto dopo cinque giorni.

Su quanto accaduto, però, sono state avviate delle indagini. Sembrerebbe che il ceramista si trovasse da solo al momento dell’incidente e che avrebbe urtato una rete di recinzione davanti ad un cantiere. La caduta sarebbe stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza. Il magistrato inquirente ha disposto quindi ulteriori accertamenti sulle immagini per verificare eventuali responsabilità. C’è poi la versione che vedrebbe il ciclista lasciare un gruppo di amici in bicicletta per proseguire da solo lungo la strada lungo la quale è caduto.

Sconcerto tra la cittadinanza di Salerno dove il 59enne era molto conosciuto per la sua attività artistica e particolarmente stimato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.