Durante il Consiglio Comunale di Buonabitacolo del 25 novembre scorso sono stati illustrati e approvati nuovi indirizzi programmatici per il Piano urbanistico comunale, curati dal consigliere Angelo Marino, e fatti propri quelli espressi in passato.

L’amministrazione guidata da Elia Rinaldi ha previsto il ridimensionamento del perimetro del centro storico, la cosiddetta “Zona territoriale omogenea A”, escludendone di fatto le aree di recente edificazione. I consiglieri hanno previsto agevolazioni, incentivi e la possibilità di fare ricorso alla perequazione urbanistica per garantire il miglior uso possibile del territorio, attraverso un equilibrio tra interessi privati e ruolo pubblico.

Da questo momento i tecnici incaricati per l’elaborazione del Puc di Buonabitacolo dovranno proseguire rapidamente la loro attività. Nel corso della seduta consiliare il primo cittadino Elia Rinaldi ha ribadito appunto la necessità di procedere velocemente all’elaborazione del Piano. “La pianificazione urbanistica comunale – ha sottolineato il sindaco – rappresenta uno degli strumenti programmatici dell’attività di governo essenziali per lo sviluppo e la crescita del territorio, per cui risulta estremamente necessario accelerare l’iter procedurale per l’ adozione del Puc e dei piani attuativi. Inoltre, rispetto al passato, il quadro normativo nazionale e regionale è definito, gli strumenti sovra comunali sono tutti approvati e i termini di scadenza per l’adozione del piano sono molto ristretti“.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*