Beniamino curcioInconcludente l’incontro che doveva tenersi questa mattina, presso il Comune di Buonabitacolo, fra l’Amministrazione Comunale e i quattro gestori di telefonia, Telecom, Wind, Vodafone e H3g, per discutere soluzioni alternative all’installazione, proposta dalla società Ericsson, di un ripetitore in località Pennino.
Nessuno dei quattro gestori, infatti, si è presentato al secondo incontro, fissato per oggi dal Sindaco Beniamino Curcio.
Ad attendere, invano, i gestori erano presenti alcuni esponenti della giunta, l’ingegnere Antonio Curcio, consulente UTC e il Sindaco Beniamino Curcio, il quale costernato per la situazione ha affermato:”Parlando anche a nome della giunta, sono profondamente amareggiato per l’assenza dei gestori telefonici anche al secondo incontro, tenendo conto che già ad un primo incontro, tenutosi il 6 di gennaio, molti furono gli assenti”.
Il primo cittadino ha ribadito la volontà di trovare una soluzione condivisa:”Il nostro intento, nel convocare i rappresentanti delle compagnie telefoniche, era quello, secondo noi giusto, di trovare delle alternative condivisibili per tutti ma la loro assenza fa nascere in noi un dubbio: è probabile che i gestori si muovano di comune accordo nelle loro scelte, considerando l’assenza di massa questa mattina”.
Il primo cittadino ha quindi annunciato l’imminente pubblicazione di un regolamento sulla materia in questione:”Noi Sindaci, da una parte, per la legge, dovremmo occuparci della salute dei nostri cittadini e del nostro territorio, dall’altra, però la normativa attuale pone in ginocchio le amministrazioni locali, legando loro le mani e favorendo questi grandi colossi della comunicazione; ma, dopo le assenze di oggi, in qualità di Amministrazione Comunale, a breve presenteremo un regolamento comunale in merito a ciò e segnaleremo le aree individuate, secondo noi atte all’installazione del ripetitore”.

– Sara Maggio – ondanews –

– Articolo correlato –

7/01/2014 – Buonabitacolo: Installazione antenne telefonia. Il 9 gennaio incontro fra Amministrazione e gestori

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano