Momenti di gioia e spensieratezza per la comunità di Buonabitacolo che oggi ha festeggiato i 100 anni di nonna Rosina Lapenta.

Un giorno speciale ed un evento eccezionale che è stato organizzato e festeggiato presso la Casa di Riposo “Sacro Cuore” di Buonabitacolo alla presenza del parroco don Antonio Garone, del Sindaco Giancarlo Guercio, dei familiari e della comunità. Un bel traguardo per nonna Rosina che conferma, ancora una volta, la longevità del Vallo di Diano, sempre più avvezzo a questi eventi.

Rosina Lapenta è nata a il 12 febbraio del 1920 da Angelo Lapenta e Carmela Lanzieri. A completare la famiglia, il fratello, Pasquale. Il padre era un artigiano e precisamente un “canestraro“, ossia produceva cesti e panieri che poi vendeva. Ad accompagnarlo tutti i giorni a Padula, in compagnia di un asino, era proprio la piccola Rosina. A 22 anni Rosina sposa Claudio Viola da cui nascono i figli Carmela, Antonio e Angela.

L’arzilla nonnina, dopo una vita di lavoro e fatiche, ha festeggiato oggi le tre cifre contornata dall’affetto di figli, nipoti, amici e di compagni e personale della Casa di Riposo.

È un grande traguardo per tutta la comunità – le parole del sindaco Guercio – ci stringiamo con affetto a Rosina“.

Musica e allegria hanno caratterizzato, infine, i festeggiamenti in onore della nonnina.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*