Elia Rinaldi è il primo sindaco in Campania ad aderire all’iniziativa “Il libro sospeso“.

Dopo il sindaco di Bagnara Calabra Cesare Zappia, primo amministratore comunale ad aderire in tutta Italia, il primo cittadino di Buonabitacolo ha deciso di portare avanti l’importante gesto simbolico per stimolare i bambini e i ragazzi alla lettura e a diventare così cittadini migliori.

L’occasione è stata la presentazione del libro della giornalista Piera Carlomagno “L’anello debole”, organizzata dall’associazione Voltapagina.

Come sindaco e giornalista – ha spiegato Rinaldi – sento il dovere di incoraggiare i giovani a leggere, poiché la lettura aiuta a capire il mondo e a diventare cittadini migliori. Pertanto, ho voluto aderire all’iniziativa ” Il libro sospeso”, lasciando in consegna al libraio Michele Gentile (Ex Libris Cafè di Polla, ndr.) il romanzo “L’anello debole” di Piera Carlomagno e due copie del libro “Truffa di Stato” che ho scritto nel 2012. Spero che questa iniziativa possa servire ad avvicinare i giovani al meraviglioso mondo della lettura”.

– redazione – 


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano