A distanza di circa un anno dalla chiusura al traffico veicolare dell’antico Corso Garibaldi di Buccino, a seguito dei lavori di rifacimento della pavimentazione stradale con i nuovi sampietrini che hanno spinto il Comune guidato dal sindaco Nicola Parisi a trasformarlo in isola pedonale, ritorna a far discutere la scelta della chiusura adoperata dall’amministrazione.

A chiedere l’apertura ad orari alterni durante le ore diurne e pomeridiane dell’isola pedonale sono i titolari delle attività commerciali del corso, preoccupati dal brusco calo del fatturato giornaliero che li sta portando alla chiusura.

Siamo esasperati – raccontano i negozianti- Ogni mese c’è un negozio che chiude o si trasferisce presso altre zone del paese. Non si può pensare di continuare a lavorare in questi termini. Ci vediamo costretti ad andare tutti via da qui oppure chiudere per fallimentoLe spese sono più alte degli introiti. Con il Corso chiuso al traffico veicolare abbiamo perso tutti i clienti provenienti dai paesi vicini poiché tale situazione soprattutto con il freddo, scoraggia i clienti anziani e meno giovani che fanno fatica a camminare, a raggiungere i negozi poiché sono costretti parcheggiare molto distante dalle nostre botteghe“.

E propongono:”Vogliamo che il Comune si attivi per risolvere il problema, aprendo ad orari prestabiliti e con possibilità di parcheggio delle auto per circa 30 minuti dinanzi ai negozi”.

Dopo l’ennesimo incontro tra i commercianti e l’amministrazione, il sindaco Nicola Parisi annuncia:“Valuterò le proposte giunte dai commercianti e nei prossimi giorni decideremo il da farsi”.

– Mariateresa Conte 

Un commento

  1. Una tristezza infinita, povera Buccino!!!!

Rispondi a Fabio Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano