buccino historiae volceiane 01Volcei e l’Antica Roma, registrate 15mila presenze a Buccino. Dopo il successo della 36esima edizione delle Historiae Volceiane, tracciamo un bilancio sulla manifestazione con il presidente della Pro Loco Buccino-Volcei, Marcello Nardiello.

  • D. – Presidente, si è conclusa con successo la 36esima edizione di Historiae Volceiane, facciamo un breve resoconto dell’evento

R- “Buccino è uno dei pochissimi esempi di museo naturale a cielo aperto e ospita ogni anno la rievocazione storica “Historiae Volceianae”, evento ormai consolidato, ideato e realizzato dalla Pro Loco con la collaborazione di altri enti. Dopo la rievocazione dello storico matrimonio tra Bruttia Crispina figlia del senatore volceiano Lucio Fulvio Gaio Bruzio Presente e lo sposo, l’imperatore Cerare Lucio Marco Aurelio Commodo Antonino Auguro, i presenti hanno partecipato al “convivium”, i banchetti in onore degli sposi attraverso la degustazione della cucina tipica romana. Una sinergia indispensabile per la buona riuscita dell’evento che si è avuta tra le varie parti Enti e professionisti del settore.buccino historiae volceiane 04 Il prossimo anno, infatti, mireremo a realizzare pacchetti turistici tematici da offrire ai visitatori”

  • D. Quanti visitatori avete registrato nelle tre serate?

R. – “Cordialità e disponibilità sono il biglietto da visita del nostro territorio. L’intento della manifestazione è quello di portare a conoscenza del valore e della bellezza del nostro “Parco Archeologico Urbano dell’Antica Volcei” e del Museo Archeologico Nazionale “M.Gigante”, quanta più gente possibile. Quest’anno abbiamo registrato circa 15 mila presenze”

  •  D. Historiae Voceiane quest’anno è stata abbinata con la sagra della pasta, si può parlare di strategia vincente?

buccino historiae volceiane 02R– “Sono come due anime strette tra loro in un unico abbraccio, l’iniziativa infatti  nasce dalla fusione della rinomata sagra della pasta e dalla rievocazione delle storiche nozze tra Bruttia Crispina e l’imperatore Commodo con l’intento di esaltarne i contenuti e le tipicità arricchiti di storia, attraverso un vero e proprio connubio tra antico e moderno. Edizione dunque, fortunata e ben riuscita”.

Mariateresa Conte –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.