Tentò omicidio, 50enne del posto condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione. L’episodio risale a settembre dello scorso anno, quando, Michele Nardiello, 50 anni, residente del posto, accoltellò un giovane romeno di 30anni, nel pieno centro storico di Buccino.

Il 50enne, a seguito di una furiosa lite, ferì gravemente con la  lama di un coltello lungo circa 32 cm, il giovane romeno, riducendolo in fin di vita. Dopo i primi accertamenti da parte degli inquirenti, il 50enne fu subito catturato e tratto in arresto. L’uomo, che al momento dell’arresto presentava ancora gli abiti sporchi di sangue, fu condannato al carcere e successivamente agli arresti domiciliari.

Pochi giorni fa, però, il Giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Salerno Dolores Zarone, con sentenza del 3 luglio 2014, ha condannato il 50enne di Buccino a 3 anni e 6 mesi di reclusione, condanna alleggerita dal rito abbreviato a 2 anni e 4 mesi di reclusione, oltre al pagamento delle spese processuali in favore della parte lesa.

Soddisfazione per l’esito della sentenza è stata espressa dal difensore di fiducia del giovane romeno Pasquale Freda: “Abbiamo ottenuto un ottimo risultato – ha dichiarato – E’ stata finalmente fatta giustizia per il mio assistito. Ora agiremo in sede civile per ottenere il risarcimento del danno subito”.

– Mariateresa Conte –


  • Articolo correlato

09/09/2013 – Buccino : Accoltella 30enne. Arrestato per tentato omicidio


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*