Caos e disagi sulla S.P.407 nel tratto compreso tra Bivio Canne e località Mesarico nel Comune di Buccino a causa dell’abbondante pioggia di ieri pomeriggio. La mancanza di pulizia e manutenzione delle strade e dei valloni è stata la causa della drammatica situazione che ha provocato allagamenti e frane. Proprio una frana, infatti, ha interessato il tratto stradale mentre l’intensa quantità di pioggia ha bloccato gli automobilisti che, spaventati, hanno chiesto l’aiuto dei soccorsi.

Paura anche per la Zona Industriale e la scuola elementare adiacente la strada provinciale, completamente allagate. Per tutta la notte l’area è stata sorvegliata minuto per minuto da un elicottero dei Vigili del Fuoco, dai Carabinieri della locale Stazione, dai vigili urbani, dai tecnici del Comune di Buccino e da personale della Provincia.

Intanto, da stamattina il Comune di Buccino si è subito messo a lavoro: “Stanotte – commenta il primo cittadino Nicola Parisi – abbiamo monitorato tutta l’area e da questa mattina ci siamo messi a lavoro con i tecnici della Provincia”.

Al momento il traffico è stato deviato sulla Sicignano-Potenza nel tratto che attraversa il territorio volceiano mentre i veicoli diretti per Buccino sono deviati sulla strada provinciale delle Canne e sulla strada comunale di Via Bottiglieri. Chiusa anche la Zona Industriale di Buccino, costretta a fare la conta dei danni: nella giornata di oggi, infatti, molte aziende sono rimaste chiuse.

 

  • – Aggiornamento ore 15:05 – La pioggia ed cattivo tempo rallentano i lavori sulla S.P.407.  Intanto in queste ore, si sta tenendo una seconda riunione tra i tecnici di Palazzo Sant’Agostino e il sindaco di Buccino, Nicola Parisi. “Avevamo pensato di aprire la provinciale a senso unico altenato – spiega il primo cittadino – ma è impossibile portare a termine i lavori entro stasera poiché,   le condizioni meteorologiche non lo permettono”.

Mariateresa Conte –


  • Articolo correlato

15/06/2014 – Buccino: Caos e disagi a causa delle forti piogge. Straripato il fiume Bianco


 

Commenti chiusi